GORNA ELENA, HARP

GORNA ELENA, HARP

8Elena Gorna nasce in una famiglia di musicisti e studia al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano dove si diploma, con il massimo dei voti e la lode, in arpa sotto la guida di Giuliana Albisetti.

Nel 1991 vince una borsa di studio alla scuola di Alto Perfezionamento dei Filarmonici di Torino, dove prosegue gli studi con G.Albisetti e S.Mildonian, ed un’altra borsa di studio quale miglior giovane concertista, assegnatale dal Rotary Club di Milano.

Nel 1992 vince il concorso della Schleswig-Holstein Musik Festival Orchester, formata da giovani musicisti di tutto il mondo, con la quale partecipa a diverse tournée internazionali come prima arpa e in formazione cameristica, avendo l’onore di lavorare con i Maestri  L.Maazel, C.Eschembach e M.Rostropovitch.

Frequenta dal 1993 al 1995 i corsi di composizione sperimentale del Conservatorio di Milano nelle classi di S.Gorli e I.Danieli.

Dal 1995 al 2001, in seguito ad audizione, ricopre il ruolo di prima arpa nell’orchestra G.Cantelli, con la quale si esibisce spesso come solista e parallelamente, sempre a seguito di idoneità ottenuta con audizione, inizia la sua collaborazione con l’Orchestra Sinfonica G.Verdi.

Negli stessi anni anni collabora, come prima arpa, con l’Orchestra  Pomeriggi Musicali per la stagione lirica e sinfonica, con l’Orchestra sinfonica di Sanremo, l’Orchestra Teatro alla Scala e l’Orchestra Città Lirica di Pisa, suonando tra gli altri con i Maestri Giulini, Oren, Ceccato, Renzetti, Gandolfi, Jurowsky, Gallois…

Dal 1995 al 1998 si perfeziona, per quanto riguarda il repertorio orchestrale, con M.Oliva De Poli  (Teatro alla Scala di Milano) e per il repertorio solistico-cameristico, dal 1998 al 2000, con F. Pierre (CNSM Lyon) presso la Fondazione Musicale S.Cecilia di Portogruaro.

Frequenta inoltre  master class con C.Michel, E.Fontan Binoche e, in seguito, con Mara Galassi ad Urbino per approfondire repertorio e prassi esecutiva su strumenti storici.

Musicista attenta e  sensibile  al repertorio del ‘900 e contemporaneo, collabora  da sempre con vari gruppi italiani del settore  quali: Carme, Divertimento Ensemble, Sentieri Selvaggi e Icarus.

Con questi ensemble si è esibita in sedi e festival prestigiosi  in Italia e all’estero, avendo la possibilità di lavorare a stretto contatto  con i maggiori compositori viventi: G. Kurtag, K. Huber, L. De Pablo, J. Mac Millan, M. Nyman tra gli altri.

Nel 1998 è uscita la sua incisione dei “Notturni” di Bochsa per clarinetto e arpa edita dall’etichetta  Bayer–Records, che ha avuto brillanti recensioni su riviste di settore e  con lo stesso organico, sotto l’etichetta Urania,  è uscito “Die Zauberharfe”,  registrazione con musiche di Schubert.

Nel settembre 2011 ha eseguito come solista Sequenza di L.Berio e Flou di G. Petrassi per il festival MITO  al Museo del Novecento di Milano. E’ stata inoltre invitata a suonare nel settembre 2012, sempre  per il Festival MITO,  la sonata-trio di C. Debussy in occasione del 150° del compositore,  con l’ensemble del M ° S. Accardo.

Ha suonato  nel gennaio 2014 con Sentieri Selvaggi per la  prestigiosa Stagione della Società del Quartetto a Milano che si tiene nella  sala Verdi del Conservatorio e ha partecipato al Progetto Donatoni, a cura  del Divertimento Ensemble, eseguendo Marches  per arpa sola al Museo del 900 di Milano.

Leave a reply